Formazione delle competenze digitali: si, ma prima progettare ruoli e professioni ibride

COMPETENZE, RUOLI, MESTIERI E PROFESSIONI TECNICHE: IL RUOLO DELL’ITS
Federico Butera

La formazione delle competenze digitali

Per molti dei lavori esistenti e per tutti quelli nuovi i saperi di base del mestiere dovranno integrarsi con competenze informatiche e digitali, con abilità di comunicazione e interazione nei social network, con modalità di collaborazione in ambienti di lavoro meno gerarchici . L’ibridazione un fenomeno trasversale e pervasivo, che include tutti i ruoli, mestieri, professioni.

Non ci si può limitare ad aggiungere competenze digitali ai lavori tradizionali. Per sviluppare bene e durevolmente nuove competenze occorre progettare lavori ibridi di nuova concezione, che vuol dire sviluppare – nella concretezza e varietà dei processi produttivi e nella realtà della vita delle persone – nuovi ruoli, mestieri e professioni che offrano professionalità, identità e cittadinanza, come per esempio lo furono i lavori artigiani nel rinascimento, le professioni nell’800, lo stesso lavoro di fabbrica del ‘900. E formare le persone a svolgere e innovare questi lavori e a crescere come persone integrali.

Leggi l’articolo completo in formato PDF (8 pagine, 717 Kb).

Condividi

Lascia un commento