I progetti di Change Management Strutturale hanno l’ambizione di contribuire a sviluppare competitività, innovazione e alta qualità di territori, organizzazioni pubbliche, imprese, sistemi di lavoro, per poi diffondere in modo virale le migliori pratiche e le lezioni apprese.

Il Change Management Strutturale ha per oggetto la concezione e realizzazione di architetture innovative e integrate di organizzazione, tecnologie, persone e cultura compatibili con le risorse e le potenzialità dell’organizzazione, con l’obiettivo di realizzare le strategie prescelte e appropriate al cambiamento dell’ambiente esterno. ll Change Management Strutturale sviluppa il percorso di cambiamento attivando processi di energizzazione, apprendimento e empowerment delle persone.

Il Change Management Strutturale consiste in tre classi di attività:

  1. un piano di riorganizzazione parziale o totale del sistema tecnico- organizzativo (obiettivi, organizzazione, tecnologie, sistema di gestione delle persone) e del sistema sociale e culturale (sistema professionale, formazione etc) di cui siano chiari il modello e gli obiettivi
  2. una serie di progetti pilota
  3. un’attività di implementazione e miglioramento continuo.

 

Alcuni progetti organizzativi che hanno adottato l’approccio GICS:

  • Il nuovo Treno Medio della Dalmine: l’organizzazione per processi, 1976-1983
  • La riorganizzazione della CPC/Cerestar in Italia e Germania: l’organizzazione per processi,1980-1985
  • La progettazione e realizzazione del sistema di produzione e di controllo di gestione della Cassina: Isole di produzione e controllo della produttività, 1990
  • La progettazione della organizzazione della Coop Adriatica: l’impresa rete,1994
  • La riorganizzazione degli Uffici delle Entrate: il sistema dei servizi dell’amministrazione fiscale, 1994-2000
  • Il sistema di customer care della Omnitel-Vodafone, progetto Nuovi Orizzonti: sviluppare professionisti nei call a center, 1996-2005
  • Il nuovo sistema professionale della Finsiel: da tecnici a consulenti, 2000-2003
  • Lo sviluppo dell’impresa integrale di Zambon: etica e economia nella gestione dell’impresa, 2008-2010
  • La riorganizzazione degli Uffici Giudiziari della Lombardia (Tribunali e Procure di Milano, Monza, Brescia, Crema, Varese, Cremona, Corte d’Appello di Milano), con Fondazione Politecnico, Fondazione Alma Mater, Certet Bocconi e altri: fare efficienza con le tecnologie e con l’integrazione fra magistrati e cancellieri, 2009-2011
  • Il ridisegno del sistema professionale dell’INPS, 2012-2015